Sistemi per "climatizzare" il camper

Consigli e prove degli accessori.

Moderatore: aquila2000

Paolomc
Messaggi: 43
Iscritto il: ven feb 10, 2006 2:09 pm
Camper: Challenger Mageo 133
provincia: MC Macerata (Marche)
Località: Macerata

Sistemi per "climatizzare" il camper

Messaggioda Paolomc » sab set 16, 2017 3:18 pm

Prima di andare alla fiera 2017 avevo scritto: " E poi c'è un accessorio a cui avevo pensato ma ho qualche dubbio, così parlo con il titolare e gli faccio qualche domanda..." e così fu!
argomento il raffrescatore evaporativo: in fiera erano presenti sia Viesa che Adamfresh. Entrambi raffrescatori evaporativi ma il primo si istalla al posto di un oblò, è un impianto fisso con una certa potenza, l'altro è una sorta di cubo mobile di circa 40 cm di lato e portatile. Obiettivo di entrambi è quello di raffrescare le persone con il sistema dell'evaporativo, che non abbassa di molto la temperatura ma consuma poca energia e un pò d'acqua e agisce sul senso di benessere soffiando sulla persona. Potete trovare fior di spiegazioni nei rispettivi siti, in video esplicativi e 1000 commenti in giro nel web
Per il viesa mi è stato spiegato che l'aria viene aspirata dall'esterno, trattata e quindi immessa all'interno, generando una certa pressione. Mantenendo un minimo di aperture, si garantisce il ricambio dell'aria e una umidità costante. Il getto d'aria deve raggiungere in modo diretto la persona. Va istallato al posto dell'oblò centrale in modo da poter raggiungere ogni zona dove potrebbe trovarsi la persona che ne deve beneficiare. Le bocchette possono orientare il getto in ogni direzione, l'importante è centrare il bersaglio (cioè la persona). Ho potuto provare le postazioni in esposizione e la portata d'aria è notevole, tuttavia a forte velocità è abbastanza rumoroso ( ma tutti dicono che non occorre mandarla forte...). C'è una promozione, soddisfatti o rimborsati: chi acquista entro il 31/12/2017 può restituire il prodotto se non è soddisfatto entro il 30/09/2018. C'è quindi tutta l'estate per provarlo, con l'accortezza di aver completato il rodaggio (80 ore di utilizzo, segnalato dalla macchina) in modo da provarlo alla piena efficacia. Quindi si consiglia di terminare il rodaggio prima dell'estate, in modo da fare una prova alla capacità effettiva in estate. Se non si è soddisfatti si restituisce e si viene rimborsati per la sola macchina (le spese di istallazione e disinstallazione sono a perdere). Spesa apaprecchio, istallazione compresa, € 1600,00
Adamfresh utilizza lo stesso principio ma in scala. Si tratta di un apparecchio portatile, quindi con batteria ricaricabile e un proprio serbatoio d'acqua. Il rivenditore mi ha fatto verificare, anche con apparecchiatura, il vantaggio del portatile, ovvero che mettendolo vicino si viene raggiunti da un getto più fresco, perchè l'aria, man mano che attraversa l'ambiente tende a riscaldarsi, quindi più è vicina la sorgente, più arriva fresca. Inoltre rinfresca meglio in cabina (proprio perchè te lo porti dietro) e lo puoi portare pure fuori in veranda. Un difetto però, secondo me, è che preleva l'aria dallo stesso ambiente quindi non può mantenere costante l'umidità; d'altra parte di aria ne tratta di meno e non prelevandola dall'esterno non dovrebbe essere necessario il ricambio per il funzionamento. Altro difetto è che è un apparecchio personal: non può soddisfare più persone che si trovano in zone diverse del camper.
In fiera era presente un modello nuovo, di base al costo di circa 800 euro mentre per il modello classico, più sofisticata occorrono circa 1200 euro ( i prezzi che scrivo sono generici e orientativi, non me li ricordo bene, ma qualcosa del genere). L'apparecchio altro non è che una scatola: dietro ci sono le vento che aspirano l'aria, all'interno c'è un filtro spugnoso immerso in una vaschetta d'acqua. nascosta da qualche parte (credo nel fondo) ci dovrebbe essere la batteria. Diverse bocchette orientabili, elettronica per la gestione in alto.

Quindi entrambi hanno pregi e difetti, entrambi sono costosi, anche a voler recuperare i costi in caso non fossimo soddisfatti credo che almeno 400 euro vadano in fumo (istallazione e disistallazione Viesa o rivendita dell'usato Adam Fresh, sperando che qualcuno se lo compri). L'adamfresh di sofisticasto ha solo l'elettronica, per il resto si potrebbe realizzare con un pò di fai da te, basta trovare le ventole di potenza adeguata e il filtro.

Altra possibilità classica di climatizzazione è il condizionatore. Personalmente a me non piace per via degli sbalzi di temperatura tra interno ed esterno, perchè il camper dovrebbe rimanere chiuso quando è in uso e perchè parliamo di sosta in struttura con potenza energetica a 220v adeguata. I prezzi poi non differiscono dal Viesa e l'istallazione avviene sempre a tetto (tranne qualche modello). Quindi in questo caso non sempre riuscirei ad utilizzarlo e quando riesco mi devo chiudere dentro. A me non piace ma rispetto chi pensa il contrario.

Rimane l'ultima possibilità, con più gadget, da usare insieme o separatamente e dal minor costo, con un pò di faidate, risultati forse discutibili ma sicuramente meno impegnativi dal punto di vista economico.
1) isolare bene il camper: mettere il parasole ALL'ESTERNO della cabina di guida, con la parte riflettente rivolta all'esterno, così il calore viene fermato prima di entrare e non dopo
2) allo stesso modo mettere degli oscurtanti su tutte le finestre, sempre all'esterno, meglio del genere usato per la cabina di guida, con il alto riflettente all'esterno: in questo caso il risultato è doppio: la finestra rimane fredda, viene garantita l'ombra sia alla zona di apertura ma anche a una porzione di parete del camper dove, a finestra aperta, viene proiettata l'ombra della finestra oscurata, e ,proprio perchè la finestra è aperta, c'è maggior ricambio d'aria (quello che il viesa fa in modo attivo a 12v noi lo facciamo in modo minore a costo zero)
3) turbovent in azione, più c'è ricambio d'aria meglio è
4) ventilatori interni: se ne trovano sia a 12v (un pò rumorosi) che a batteria ricaricabile usb, più piccoli, ma sempre più potenti e poco costosi (vedi in shop cinesi). In particolare ne ho adocchiato uno che ho intenzione di acquistare per la prossima estate, che ha in più la funzione di nebulizzazione dell'acqua e potrebbe essere interessante, per uso personale (cioè te lo sbatti davanti la faccia!)
5) in sosta, uso di climatizzatore portatile a basso assorbimento di tipo casalingo. Richiede un poosto di stivaggio e in uso va posizionato anche con il tubo che butta fuori l'aria calda, ma come assorbimento è paragonabile a un climatizzatore fisso e il prezzo si aggira intorno ai 200 euro. Inoltre lo possiamo sempre usare in casa
6) idea che ho io ma non so se funziona e come farla: cioè prelevare l'aria da sotto il camper (ombreggiato e fresco) e immetterla nel camper. Non vorrei fare fori
Ho già avuto modo di utilizzare i punti dall'1 al 3, e ho constatato che se il ricambio d'aria è buono, la temperatura all'interno può abbassarsi di 3/4 gradi rispetto all'esterno

Voi che ne pensate? idee e opinioni?

Torna a “Accessori”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite